Tornano i politici in Provincia: di male in peggio

Tornano i politici in Provincia: di male in peggio

In una nota, la Segreteria Provinciale di Massa Carrara definisce le prossime elezioni provinciali roba da vecchia politica, i cui anziani protagonisti si muovono perfettamente a proprio agio senza che ai cittadini venga data alcuna possibilità di espressione. A parlare è Andrea Cella, Segretario Provinciale del Carroccio: “Tra pochi giorni assisteremo al culmine del pastrocchio combinato dal Governo Renzi con le Province: retrocesse ad enti di secondo livello, svuotate e senza più alcuna partecipazione democratica, rappresentano oggi l’ennesimo fallimento politico. I nuovi consiglieri provinciali verranno eletti tra gli attuali consiglieri comunali, che saranno i soli ad avere diritto di voto. Alla Lega Nord di Massa Carrara non interessa partecipare a questa spartizione, che oltretutto non tiene conto del reale consenso politico attuale, ben diverso da quello espresso dai cittadini durante le elezioni comunali di Montignoso, Carrara e Massa: i tre comuni più grandi della provincia (in cui i voti dei consiglieri comunali peseranno di più, grazie al meccanismo del “Voto Ponderato”) hanno Consigli Comunali formati rispettivamente nel 2011, nel 2012 e nel 2013. Reputiamo ad oggi ben diversi gli equilibri politici. Il Consiglio Provinciale che uscirà da queste votazioni non sarà in alcun modo espressione della volontà odierna dei veri elettori a cui dobbiamo rivolgerci, ovvero i Cittadini. Per questo non parteciperemo con alcuna lista e alcun candidato a queste mere elezioni di Palazzo.