Senza la tessera a Carrara non si lavora

Senza la tessera a Carrara non si lavora

La segreteria della Lega Nord, tramite il responsabile territoriale per Carrara Antonio Biggi, si esprime sul caso assunzioni in A.M.I.A.: “Casualmente gli assunti sono di un ben preciso schieramento politico,indovinate quale? Certamente non il nostro movimento, da sempre estraneo a qualsiasi compromesso x raccogliere consensi elettorali. A Carrara il voto di scambio e’ una prassi radicata nel territorio e difficile da estirpare specialmente in momenti come questo, dove il lavoro manca ed il cittadino e’ costretto a scendere a compromessi per poter mettere assieme il pranzo con la cena.”

 Biggi continua: “I vertici A.M.I.A. dovrebbero far chiarezza verso il popolo x i metodi poco limpidi nelle assunzioni. Ricordo che durante i confronti al cinema Garibaldi il sindaco Angelo Zubbani riceveva applausi soltanto dai dipendenti AMIA e aspiranti tali, che addirittura si risentirono quando feci presente che erano assunti tramite le solite raccomandazioni del P.S.I. Al loro brusio in sala seguì un caloroso applauso di tutto il pubblico presente a conferma di quanto da me affermato. A fine dibattito un dipendente della nettezza urbana senza alcuna richiesta confermo’ di essere stato raccomandato ma di svolgere quotidianamente bene il suo lavoro.”

 Il Responsabile territoriale del Carroccio conclue: “Il Comune invita la cittadinanza a fare la raccolta differenziata, senza pero’ prestare un servizio di smaltimento puntuale e tempestivo rispetto alla mole di rifiuti, con conseguente accatastamento dei rifiuti al di fuori dei contenitori, dando un’immagine di degrado alla citta’. Per non parlare della sporcizia presente sulla totalita’ del nostro territorio escluse poche piazze e strade pedonali. La Lega Nord rivolge i propri amari “complimenti” per il modello di gestione delle assunzioni e i risultati ottenuti fino ad ora. Chiediamo maggiore trasparenza e uguali diritti, senza distinzioni discriminanti di appartenenza politica”.