Regolamento Urbanistico a Massa: la Lega sta coi cittadini

Regolamento Urbanistico a Massa: la Lega sta coi cittadini

Il Segretario comunale della Lega Nord Iacopetti Nicola, dopo un attento esame del nuovo Regolamento Urbanistico, si schiera a fianco del comitato nato ai Quercioli contro la cementificazione di una nuova area per far posto a 106 nuove villette, ma avverte i membri del comitato di “stare attenti ai politici che hanno partecipato alla prima riunione schierandosi dalla loro parte. Alcuni di maggioranza e alcuni di opposizione: come è possibile che non abbiano avuto modo e tempo di studiare le varie parti del RU? Prima di dare ragione ai cittadini, dicano che cosa hanno votato in Consiglio. Prima fanno i danni e poi si presentano facendo buon viso a cattivo gioco, consapevoli del fatto che tanto ai cittadini bastano due paroline di rassicurazione e conforto. Ma non basta: se la coscienza ha ancora un valore, i consiglieri di maggioranza, invece che far finta di chiedere le dimissioni della giunta, si dimettano dalla loro sedia. In secondo luogo si dovrà provvedere a chiarire se questa maggioranza ha ancora effettivamente i numeri per governare. La Lega Nord su queste cose è sempre stata chiara: già Gianfranco Miglio sosteneva che modifiche al regolamento urbanistico dovevano, interessando direttamente i cittadini, essere sottoposte ad un referendum locale. E questo è un cavallo di battaglia che continueremo a cavalcare, ringraziando questa giunta per aver messo in luce i problemi derivanti dall’adozione e avndoci regalato nuovo materiale per battagliare. Il secondo avviso” continua Iacopetti “è che i cittadini non si lascino fregare di nuovo dal “civismo di sinistra”: hanno eletto un sindaco “civico” sostenuto da due (dico: due) liste civiche, e neppure un anno dopo tutto questo bel miraggio è stato inglobato nel sistema PD. Fatevene una ragione: per cambiare serve ben altro: serve il coraggio di una scelta diffcile, ma almeno avrete un motivo vero per lamentarvi. Chi vota PD o ha votato Volpi nonostante i nostri avvertimenti, non ha diritto a lamentarsi.”

Gli fa eco Nicola Martinucci, uno dei membri della circoscrizione leghista dei Quercioli, che incalza “Questo quartiere merita più rispetto. Invece che pensare ad edificare ancora (e qui mi fermo, perchè a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca..)invito il Sindaco a fare un sopralluogo più profondo per vedere come sono ridotte le nostre strade, e un impianto di illuminazione che probabilmente va a risparmio energetico, visto che non tutte le sere si degna di funzionare…”