Nella Lega 2.0 di Maroni si fa largo un giovane massese

Nella Lega 2.0 di Maroni si fa largo un giovane massese

La comunicazione a firma di dell’On. Giovanni Fava, in qualità di Commissario federale per la Toscana, è arrivata stamattina nelle sede della Lega Nord Toscana e da quel momento Andrea Barabotti, ventisettenne massese che fu il giovanissimo candidato a Sindaco per il carroccio alle elezioni amministrative di Massa nel 2008, entra nelle dirigenze nazionali (regionali) della Lega Nord come Responsabile organizzativo.

«Ringrazio l’On. Giovanni Fava e l’On. Roberto Maroni per la fiducia accordatami. A dichiararlo è lo stesso esponente apuano del carroccio che continua: «Il Commissario federale ha il compito di rilanciare il Movimento in Toscana ed oggi, dopo la gavetta all’interno del Movimento ed in Consiglio regionale, mi sento pronto ad affrontare questa sfida insieme a lui e alla nuova squadra composta da Manuel Vescovi in qualità di Vice dell’On. Fava, Francesco Pellati in qualità di Segretario amministrativo, Filippo La Grassa in qualità di Responsabile tesseramento e Andrea Tavanti in qualità di Responsabile nazionale enti locali».

«La fase di rinnovamento di persone e programmi che abbiamo compiuto, grazie al Congresso che ha eletto Roberto Maroni nuovo Segretario federale, e che si sta ancora compiendo, grazie al lavoro delle nostre nuove dirigenze; ci mette in condizione di recuperare il terreno perso e di attrarre nuovi e più consensi anche in Toscana».

«Quella di Maroni è una rivoluzione vera e propria che parte dai programmi e che, attraverso nuove dirigenze, intende modificare in toto l’immagine che il nostro Movimento offre di sé. Come si è visto, infatti, si è dato maggior spazio al termine “Nord” piuttosto che “Padania” ritenendo che per portare a compimento il progetto di rivoluzione federalista, ispirato al modello del professor Miglio, fosse opportuno dare al Movimento connotati più inclusivi. Inoltre – continua Barabotti – con Maroni al timone di comando, il nostro Movimento ha iniziato a guardare all’Europa con maggior attenzione cercando di affermare anche in quel contesto la necessità di trasformare l’Europa litigiosa e morente delle nazioni in un’Europa coesa e fiorente dei Popoli. Infine – conclude Barabotti – abbiamo messo nel baule dei ricordi corna e riti celtici per dare spazio all’immagine che oggi ci possiamo guadagnare grazie ad ottimi dirigenti come Giovanni Fava e Matteo Salvini e grazie ad amministratori affidabili come Flavio Tosi e Luca Zaia».

«Sono onorato di essere in prima linea nel nuovo corso della Lega Nord Toscana – termina Barabotti – e sono convinto che, già a partire dalle tornate amministrative e politiche del prossimo anno, arriveranno ottimi risultati anche dal territorio apuano; dov’è già in corso la stagione congressuale che rinnoverà i vertici del Movimento su tutto il territorio provinciale».

Il Commissario provinciale di Massa, Emanuele Canepa, apprende con grande entusiasmo della nomina di Barabotti quale Responsabile Organizzativo Nazionale ed augura al giovane militante un grande in bocca al lupo.