Manifestazione STOP MARE NOSTRUM

Manifestazione STOP MARE NOSTRUM

Stamani si è svolta la Conferenza Stampa della Lega Nord per illustrare le ragioni della grande manifestazione che avrà luogo a Milano, Sabato 18 Ottobre. Dalla Toscana partiranno 2 Pullman a sostegno della Manifestazione, indetta per chiedere la sospensione dell’Operazione Mare Nostrum (poi ribattezzata “Frontex Plus” ed infine “Triton”).

Andrea Cella, Segretario Provinciale del Carroccio di Massa Carrara, spiega le ragioni della protesta: “Ad oggi questa operazione è costata agli italiani ben 300mila euro al giorno, impegnando 1000 militari e 33 unità navali (compresi 2 sommergibili). Tutto ciò per continuare a dare false speranze a chi arriva (150000 clandestini accompagnati ad oggi nei nostri porti dalla Marina Militare), e facilitare il business degli scafisti. I nostri cittadini non possono accollarsi un simile sforzo, specialmente in un momento come questo dove tra TARI, TASI, IUC e le bollette incredibilmente salate di GAIA non si riesce ad arrivare a fine mese.”

A rincarare la dose ci pensa Elisa Montemagni, Segretaria Provinciale della Lega Nord di Lucca: ”Mare Nostrum è palesemente un’operazione dannosa per l’Italia: infatti, dei 150000 clandestini arrivati, solo 3000 hanno ottenuto lo status di rifugiato politico. Oltretutto l’operazione non ha evitato altri naufragi e altre morti (3100 morti di Mare Nostrum nei primi 9 mesi del 2014). Ricordo infine che 1 detenuto su 3 in Italia è straniero: altro fardello per gli italiani, che spendono ogni anno 1 miliardo di euro circa per mantenere questi 22000 detenuti. Per questi motivi invitiamo tutti a partecipare alla grande manifestazione di sabato 18 ottobre a Milano.”

Tutti i dettagli per partecipare alla manifestazione sono pubblicati sul sito www.stopinvasione.org