Il nuovo anno non passa da Carrara!

Il nuovo anno non passa da Carrara!

La Segreteria Comunale della Lega Nord per voce del suo responsabile Antonio Biggi constata la totale assenza di iniziative comunali per poter festeggiare l’arrivo del nuovo anno.

Come annunciato nei giorni scorsi le piazze di Carrara rimarranno spente: prive di musica, di palco, di attrazioni.

Biggi spiega :<< I cugini massesi come al solito riescono ad organizzare un 31/12 all’altezza della loro città con diversi utenti cittadini, sottolineando in particolare la grande festa in Piazza Garibaldi come in Piazza Betti con palco, musica e noti Dj conosciuti a livello nazionale e locali aperti fino all’alba; noi come al solito rimaniamo a guardare e qualora volessimo divertirci e salutare il nuovo anno non ci resta che emigrare verso altre città.

L’assessore Traversi nei giorni scorsi, facendo il moralista, diceva che era inopportuno festeggiare spendendo soldi pubblici: cioè i nostri, quelli “spillati” ai cittadini che continuano a subire 2 alluvioni in 15 giorni con disastri da attribuire all’incompetenza della gestione del territorio dei governanti locali che non hanno saputo far tesoro dell’esperienza drammatica dell’alluvione del 2003! E continuano a proclamarsi innocenti per qualsiasi fatto spiacevole che accade alla cittadinanza.

Se è vero che non ci sono soldi per realizzare eventi per il Capodanno 2013 è segno di una cattiva gestione delle entrate peraltro consistenti visto le tasse pagate da noi Carraresi.

Traversi afferma che sarebbe inadeguato festeggiare pensando che alcuni nostri concittadini siano ancora alle prese con i disagi causati dall’acqua, noi invece pensiamo che proprio una festa in piazza fatta dal comune avrebbe potuto rallegrare i nostri concittadini danneggiati dal fango, regalando una serata di spensieratezza e di allegria… ma peccato che ciò non avverrà!

Sarebbe bastato offrire un buffet con panettone, spumante, cioccolata calda e vin brulè condito con un po’ di musica per rallegrare una serata per tutti con un costo veramente irrisorio. >>.

Il responsabile comunale conclude :<< Per completare l’opera negativa il giorno 1 Gennaio, come già accaduto il giorno 25 Dicembre i trasporti pubblici rimarranno fermi, così chi non ha un mezzo proprio sarà costretto a rimanere a casa. Il Carroccio augura un buon anno nuovo a tutta la cittadinanza, anche se servirebbe un MIRACOLO visto chi ci governa!>>.