Grilli Montignosini latitanti a 5 stelle

Grilli Montignosini latitanti a 5 stelle

Il consigliere comunale del carroccio Andrea Cella risponde agli attacchi gratuiti del Movimento 5 Stelle di Montignoso: “Sono addolorato di constatare ancora una volta quanto il M5S sia rappresentato male nella realtà della mia città; i suoi rappresentanti oltre a vomitare parole a caso sulla Stampa pur di comparirci, non sanno ad esempio che la consigliera regionale Marina Staccioli non è più nella Lega Nord da oltre un anno e mezzo. Come non riescono a cogliere la differenza tra il cognome Cella ed il cognome Coli, della lista civica “Montignoso nel Cuore”, quest’ultimo subentrato davvero in commissione Cava Viti al posto del loro Consigliere. Io in quella commissione nemmeno ci sono! Forse sono spaventati dal fatto che sono sempre stato trasparente, in consiglio e fuori, ed ho aiutato il loro attuale consigliere Lenzetti con quel poco d’esperienza che mi sono fatto. Sperando invano che con un po’ più di nozioni evitasse gli errori grossolani commessi appena arrivato in sostituzione dello stimato Augusto Bondielli“.

Il consigliere continua “Le mie posizioni possono esser giuste o sbagliate, ma non hanno altro interesse se non il bene di Montignoso: le loro purtroppo hanno il solo scopo d’infangare qualche Movimento o personaggio politico, e spero non siano dettate da quei riciclati della vecchia politica che fanno capolino ogni tanto nelle loro fila. L’opposizione Montignosina non dev’esser disfattista e vuota di contenuti, ma attiva e propositiva: per questo, mentre i Grillini saltellano di palo in frasca, la Lega Nord a Montignoso chiede alla Maggioranza che le commissioni consiliari lavorino di più: vengono convocate quasi esclusivamente per il consiglio comunale, che non viene riunito dal 18 Febbraio. Siamo quindi totalmente all’oscuro delle posizioni ufficiali della Giunta ad esempio su tassa di soggiorno, bilancio di previsione 2013 e Piano strutturale, abbiamo avuto notizie solo da chiacchierate informali a Villa Schiff e qualche articolo sulla Stampa; ma di documenti ufficiali ce ne sono ben pochi. Le recenti frane sul territorio hanno giustamente concentrato l’attenzione del Sindaco, però l’estate si sta avvicinando e dobbiamo dare delle risposte concrete a imprenditori, cittadini e turisti. Senza scordarci del piano sulla Sicurezza promesso proprio in ottica dell’aumento dei furti nel periodo estivo e che spero non sia arenato, dati i tempi ormai ristretti.”