Gazebo di raccolta firme per tassare e regolare la prostituzione

Gazebo di raccolta firme per tassare e regolare la prostituzione

Prosegue la campagna referendaria della Lega Nord; domenica 28 giugno il Gazebo del Carroccio farà sventolare le proprie bandiere presso il Viale Marina, davanti all’aeroporto in frazione Cinquale. L’obiettivo è quello di raccogliere il maggior numero di firme possibili per abrogare la Legge Merlin e rendere così possibile la regolamentazione e tassazione della prostituzione. Andrea Cella, Segretario Provinciale del Carroccio, spiega le intenzioni della Lega: “In un momento come questo ancor più che in passato, è necessario togliere le ragazze dalle strade e regolamentare un fenomeno come quello della prostituzione: non è possibile lo spettacolo indecente dei nostri viali a mare, dove la sera è impossibile non incontrare lucciole che spesso vengono sfruttate e picchiate, non avendo nessuna tutela. Controllare il fenomeno significherebbe innanzitutto sottrarre le ragazze allo schiavismo mafioso, permettere loro di pagare le tasse e obbligarle ad eseguire periodici controlli sanitari. Noi siamo impegnati in questa ennesima raccolta firme per permettere ai cittadini di esprimersi sul tema: ci troverete per tutta la giornata di Domenica sul Viale Marina, davanti all’areoporto in zona Cinquale; tengo ad evidenziare che sarà presente anche il nostro nuovo Coordinatore del Movimento Giovani Padani per la Provincia di Massa Carrara, Leonardo Tessa. Venite a Firmare!”