Contributi ad Associazioni

Contributi ad Associazioni

Premesso che la Giunta provinciale, pur essendo in una situazione di oggettiva difficoltà di bilancio ha concesso svariati contributi, argomentati e motivati in modi diversi.

Rilevato che “associazioni” o “gruppi culturali e non” ricevono dall’Amministrazione provinciale contributi per spese di pubblicità ed organizzazione di eventi, che, in qualche caso, sono anche duplicati di analoghe iniziative patrocinate ed organizzate dalla stessa Provincia.

Stabilito che la Provincia di Massa-Carrara risulta essere anche socio fondatore di una associazione, alla quale annualmente corrisponde una quota associativa di svariate migliaia di euro.

Chiede per sapere:

  • quali criteri vengono adottati per l’assegnazione dei contributi;
  • quali associazioni o gruppi, negli ultimi due anni, hanno avuto contributi economici od agevolazioni di ogni tipo (non pagamento di canoni od indennità, riduzione dei canoni) per l’organizzazione di incontri, dibattiti ed iniziative pubbliche;
  • se i soggetti che beneficiano dei contributi soggiaciono all’obbligo di presentazione della rendicontazione in merito all’utilizzo degli stessi, al fine di evitare sprechi o cattivo utilizzo del denaro pubblico;
  • se i soggetti che beneficiano dei contributi presentano il Bilancio annuale;
  • se nei documenti del Bilancio esiste uno Stato Patrimoniale, da cui sia possibile conoscere se questi mezzi siano stati inseriti o meno tra i beni dell’Associazione;
  • a quanto ammonta l’importo complessivo dei contributi versati alle Associazioni negli anni 2008 e 2009;
  • a quanto ammonta l’importo complessivo dei contributi versati al Museo della Resistenza di Fosdinovo;
  • se la Provincia di Massa e Carrara ha un regolamento di riferimento per la concessione di contributi a soggetti ed enti esterni;