ALLUVIONE – Lega Nord chiede conto alla Comunità montana e all’Amministrazione

ALLUVIONE – Lega Nord chiede conto alla Comunità montana e all’Amministrazione
Dopo le ingenti piogge a Massa, Guido Mottini, segretario comunale della Lega Nord massese, chiede conto all’Amministrazione comunale e alla Comunità montana. «E’ evidente che qualcosa non ha funzionato se dopo un anno ci ritroviamo nelle solite condizioni, se non addirittura peggiori. Ad oggi, 5 mila persone si ritrovano con le case nell’acqua, sono centinaia gli sfollati, senza contare i danni per decine di milioni di euro. A questo punto mi domando dove vadano a finire i soldi della tassa per la pulizia dei torrenti e dei fossi o i milioni di euro destinati dalla Regione e dallo Stato alla difesa del suolo e alla mitigazione del rischio idraulico e idrogeologico.
Ci auguriamo che ogni cittadino colpito dall’alluvione venga risarcito dei danni subiti. Per quanto ci riguarda, ci siamo già messi in moto e abbiamo azionato la nostra macchina organizzativa per dare assistenza ai cittadini. La Lega Nord nei prossimi giorni sarà presente nelle zone colpite a spalare fango, ma urge una soluzione definitiva al problema. È chiaro che la natura è impossibile poterla modificare, ma sono certo che se le nostre amministrazioni, compresa quella attuale, fossero state in grado di pianificare meglio la gestione del territorio, oggi non ci ritroveremo in queste condizioni. Chi non ha fatto il proprio dovere deve dimettersi».